Approfondimenti

Dalle auto al pc, come risparmiare con la green power

Shares

Tutela dell’ambiente, rispetto per il verde e più in generale per il Pianeta. Ma la vera parola d’ordine che affascina quasi quanto la prospettiva di un mondo migliore è il risparmio.

È questo che ogni anno spinge sempre più italiani ad avvicinarsi al mondo della green power, l’energia rinnovabile proveniente dalle cosiddette fonti inesauribili (come il vento o il sole) che hanno molteplici benefici, per l’ecosistema ma anche per le tasche di noi consumatori.

Il mondo ecofriendly della green power

La cosiddetta politica verde ormai si fa strada in tutto il mondo, e le risorse di cui disponiamo strizzano sempre più l’occhio al mondo ecofriendly: le fonti fossili lasciano spazio alle energie rinnovabili, che assieme all’energia nucleare sono forme di energia alternative alle tradizionali che immettono nell’atmosfera sostanze inquinanti e/o climalteranti (quali ad esempio l’anidride carbonica).

Il loro utilizzo non pregiudica le stesse risorse naturali per le generazioni future. Ed è da questo assunto che anche in Italia cresce il mercato delle auto elettriche e del mondo IT o del mobile “verde”, in grado cioè di garantire prodotti ad alta efficienza energetica ed al tempo stesso legati a quella “pulita”.

Nella mobilità sostenibile si registrano i primi passi che fanno ben sperare per il futuro: le vetture “green” ad elettricità vengono considerate le più ecofriendly, anche se i problemi legati al rifornimento risultano un gap in termini di prestazioni.

Eppure, a fronte di questo disagio non da poco, il 56% degli italiani si dichiara disponibile a spendere di più per un’auto elettrica a parità di prestazioni (tra i multi-mobili la quota raggiunge il 71%) e in media – rivela un sondaggio Lorien – della sono disposti a spendere circa il 13% in più rispetto agli anni scorsi.

LEGGI ANCHE: Meglio inkjet o laser? Alcuni consigli per scegliere la stampante

Automobili, ma non solo

Dalle strade si passa agli ambienti domestici e di lavoro: sì, perché la grande svolta green non si è avuta soltanto nella mobilità, ma soprattutto nel risparmio energetico quotidiano con il dimezzamento dei consumi di gas, acqua e luce.

C’è chi installa pannelli solari sul tetto di casa o nelle adiacenze della propria abitazione per vedere più che dimezzata la bolletta. E c’è chi già da tempo sceglie elettrodomestici o prodotti hi-tech, che siano a basso consumo energetico o che comunque possano garantire un’efficienza energetica alta anche attraverso le fonti rinnovabili, anticipando quelle che sono le attuali disposizioni dell’Unione Europea.

Sistemi con cui è possibile risparmiare fino al 70% dell’energia spesa con i normali pc e aumentarne le prestazioni.

Computer a misura d’ambiente

Il risparmio energetico è un tema molto sensibile per la comunità europea e soprattutto per l’utente finale, che spinge le aziende leader nel settore ad offrire ai propri clienti un prodotto di qualità sempre maggiore, con la possibilità di risparmiare sulla bolletta.

ADJ, azienda italiana specializzata in prodotti per il mondo IT, Mobile e Security Solution, offre un’ampia linea di prodotti ADJ High Energy Efficiency con un alimentatore per PC ad Alta Efficienza da 300W che rispetta il regolamento 617/2013 della Commissione Europea dedicata alla produzione di un PC ecocompatibile a norma CE.

Eleganti, raffinati e soprattutto potenti, i computer All-in-one – ovvero desktop compatti – riuniscono in un unico blocco unità centrale e più periferiche. Con wireless e webcam integrati, display fino a quasi 24’’ Full HD, prestanti processori di ultima generazione, sono dei veri e propri gioielli di tecnologia e performance, colpiscono per le linee pulite e un design quasi zen, ma soprattutto per prestazioni fuori dal comune.

La direttiva Ue

Secondo la nuova normativa europea inerente l’eco-design infatti, nessun PC desktop può essere messo in commercio se non rispetta determinate direttive relative all’efficienza energetica. Tra queste le più restrittive sono dedicate proprio all’alimentatore fisso.

Testati direttamente in Italia da un laboratorio accreditato dalla Comunità Europea, gli alimentatori ad Alta Efficienza ADJ sono di una qualità superiore, ben ventilati da una ventola da 12 cm e con PFC attivo, che garantisce ottime prestazioni anche quando l’alimentatore si trova in situazioni di stress.

Con la linea di prodotti High Energy Efficiency, ADJ garantisce ai propri rivenditori la possibilità di offrire un prodotto di qualità ed efficienza nel rispetto delle più aggiornate normative europee. Un valore aggiunto molto importante visto che ad oggi chi assembla un PC con un alimentatore non ad alta efficienza non è in grado di certificare un prodotto CE.

Shares
You may also like
Riconoscimento facciale, la nostra privacy è a rischio?
Videosorveglianza, il trend del nuovo business